Praslin

Praslin è la seconda isola più grande delle Seychelles e si trova a soli 40 km. a nord-est dell’isola principale di Mahé. Anche se non è così montagnosa come la sua sorella maggiore Mahé (la più alta vetta a Praslin raggiunge i 330 m.), Praslin presenta la tipica formazione granitica delle Seychelles, infinite spiagge di sabbia bianca e una barriera corallina di protezione in un mare cristallino. Vicino alla chiesa cattolica di San Josephs, in Grand Anse, si innalza maestosamente nel cielo per due metri il Monumento all’Indipendenza.

Sul basamento del monumento si trova una delle famose noci delle Seychelles Coco de Mer. In passato i dominatori europei pagavano un patrimonio in oro per uno di questi preziosi frutti giganti. La leggendaria noce cresce nella Vallée de Mai, uno dei più piccoli patrimoni naturali mondiali, così dichiarata dall’Unesco nel 1983. Una visita in questo famoso parco nazionale è un assoluto obbligo per ogni visitatore. Il parco è situato in una valle nel cuore di Praslin. La sua foresta di palme costituisce un’impressionante reminescenza delle foreste preistoriche che già esistevano quando Praslin era ancora parte del primitivo continente Gondwana.

A causa della deriva dei continenti, Gondwana si divise in Africa, subcontinente indiano e Madacascar, mentre le isole granitiche delle Seychelles sopravvissero. Durante i milioni di anni di isolamento si sviluppò sulle isole una singolare flora e fauna endemica. Contrariamente al resto delle isole, la Vallée de Mai è rimasta una giungla inviolata fino al 1983 ca., quasi totalmente incontaminata dalla presenza umana.

Intorno al Coco de Mer si aggrovigliano diversi miti.
Una delle ragioni è sicuramente il fatto che la noce mostra un’evidente somiglianza con gli organi sessuali umani: la lunga infiorescenza del fiore maschile può arrivare fino ad un metro di lunghezza, mentre la noce di cocco stessa assomiglia alla parte più intima di una donna. La pianta maschile può raggiungere un’altezza di 30 m. e le palme femminili arrivano comunque a 23 m. d’altezza. La noce di cocco è il più grande seme vegetale del mondo e può pesare fino a 20 kg. Con un po’ di fortuna i visitatori del parco possono incontrare diverse specie di uccelli endemici come il Vasai Parrot (pappagallo Vasai), il Piccione
Blu, o il Bul Bul (il Bul Bul delle Seychelles).

A Praslin si trovano più di 26 spiagge e baie. Alle più lunghe spiagge di sabbia appartiene Anse Volbert e Cote D’Or ad est dell’isola, dove si praticano la maggior parte delle attività sportive acquatiche. Anse Bois de Rose e Anse Boudin a nord-est, come anche Anse Kerlan a nord-ovest di Praslin, sono delle meravigliose spiagge di sabbia bianca con fantastiche formazioni granitiche. Anse Lazio a nord-est dell’isola è considerata una delle spiagge più belle al mondo: una combinazione affascinante di polverosa sabbia bianca, acqua turchese, giganteschi blocchi granitici e palme sempreverdi.

Praslin è un ottimo punto di partenza per le escursioni giornaliere dirette verso le vicine isole. La più piccola isola di La Digue funge spesso da scenario per diverse riprese e foto commerciali. La zona naturalistica protetta di Cousin è il luogo ideale per l’osservazione degli uccelli. Curieuse è un’antica colonia di lebbrosi e la patria di gigantesche tartarughe e dell’endemica Palma Coco de Mer.